La psoriasi è associata alla massa grassa: utilità della bioimpedenziometria

La psoriasi è una malattia della pelle che colpisce lo 0,1-3% della popolazione mondiale; può esordire acutamente o gradualmente con chiazze eritematose, cioè aree arrossate, e squame.

 

Le chiazze, a volte pruriginose, hanno un colore che varia dal rosa a rosso, con un netto margine di demarcazione.

 

Quando la malattia progredisce, si sviluppano squame di colore bianco-argentino e possono anche comparire lesioni pustolose.

La psoriasi è la conseguenza di anormalità microvascolari (allungamento del capillare, allargamento e tortuosità- valutabili con la capillaroscopia), che si verificano negli stadi iniziali della formazione della placca psoriasica, prima ancora che si registri un'evidenza clinica o istologica di iperplasia epidermica.

 

Dato che è ormai noto che l’infiammazione è associata anche con la composizione corporea e con la quantità di tessuto adiposo, uno studio italiano ha analizzato le misure antropometriche e l’analisi della composizione corporea in 164 pazienti adulti con psoriasi, non in trattamento farmacologico sistemico.

Rispetto agli uomini, le donne avevano diversi parametri di impedenza bioelettrica significativamente più elevati: reattanza, % massa grassa e % tessuto adiposo.

In particolare, utilizzando il BMI come parametro, il 36,7% delle donne e il 19,2% degli uomini erano obesi, mentre utilizzando la % massa grassa l’incidenza di obesità era superiore: il 53,3% delle donne e il 48,1% degli uomini erano obesi.

E’ pertanto forte l’evidenza che l'obesità è strettamente associata con la psoriasi.

 

A conclusione dello studio, i ricercatori suggeriscono che la bioimpedenziometria, attraverso lo screening per la distribuzione del grasso corporeo in pazienti psoriasici sia un esame utile, veloce e non invasivo per identificare precocemente la malattia.

 

 

Autori: Galluzzo M, Talamonti M, Perino F, Servoli S, Giordano D, Chimenti S, De Simone C, Peris K. J Dermatolog Treat. 2016 Nov 10:1-5. ( https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27786575)

 

Fonte: www.obesita.it

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© NUTRITIOLAB di Giulia Stiaccini, Biologa Nutrizionista via volterrana 424/2 56033 Capannoli (PISA) Partita IVA: 02108770500